Domenica 17 Novembre 2019 | ore 16:00
|

Un pomeriggio con i colori di Lele Luzzati

In occasione della Giornata Mondiale dei Diritti delle Bambine e dei Bambini.

Lele Luzzati, scenografo pittore costumista e illustratore italiano, ha accompagnato decine di libri per ragazzi, da Gianni Rodari a Collodi, da Uri Orlev a testi scritti da lui stesso. In questa giornata dedicata ai diritti per l’infanzia proponiamo tre piccoli deliziosi film realizzati da Gianini e Luzzati: La gazza ladra (1964, 10’19”) e Pulcinella (1973, 10’42”) – entrambi candidati all’Oscar – e L’italiana in Algeri (1968, 11’). Sarà presentato anche Genova sinfonia di una città, ultimo film di Luzzati, realizzato nel 2007 (15’). L’opera di Luzzati, caratterizzata da un forte uso del colore, parla ai bambini di tutto il mondo, per un’uguaglianza che va oltre i confini nazionali, di pelle o di lingua.

Merenda+lab+film:
6 euro
Entrata al film per
genitore/accompagnatore:
3 euro

Domenica 08 Dicembre 2019 | ore 16:00
|

Appuntamento a Belleville

di Sylvain Chomet (Francia, 2003) 82’

Champion è un bambino orfano. Quando Madame Souza, nonna del bambino, scopre la passione del nipote per la bicicletta, gli regala un triciclo e diviene sua infaticabile allenatrice. Passano gli anni e Champion è pronto per entrare nella leggenda: correre - e magari vincere - il Tour de France. Madame Souza e il fedele cane Bruno gli danno il ritmo della scalata più difficile. I due si imbattono in un trio di vecchiette piuttosto bizzarre che danno loro ospitalità. Trionfale a Cannes, Appuntamento a Belleville ha inoltre collezionato il massimo riconoscimento per il cinema d’animazione, vincendo il prestigioso festival di Annecy.

Merenda+lab+film:
6 euro
Entrata al film per
genitore/
accompagnatore:
3 euro

Domenica 22 Dicembre 2019 | ore 16:00
|

Le disavventure di Pippo

di Walt Disney (USA, 1939-1944)

Con la sua innocenza gentile e infantile, Pippo ha divertito il pubblico per 70 anni. Per la prima volta nella storia festeggiate l’uomo comune sempre fedele, simpatico e goffo concepito da Walt Disney. Potrete vedere i momenti migliori di uno dei personaggi più popolari nella storia dei cartoni. Dal corto Pippo e Wilbur (1939) a L’arte di sciare (1941), fino alle esilaranti comiche Il campione olimpico, Mezzi per vincere, Pippo Marinaio, Lezioni di Golf. Pippo è il migliore amico di Topolino e Paperino ed è apparso per la prima volta nel 1932 con il nome di Dippy Dawg, che appariva più vecchio di quello che è diventato successivamente. Più tardi nello stesso anno, infatti, Pippo fu re-inventato con il suo nome attuale, nel cortometraggio The Whoopee Party.

Merenda+lab+film:
6 euro
Entrata al film per
genitore/accompagnatore:
3 euro

Domenica 05 Gennaio 2020 | ore 16:00
|

Il viaggio di Norm

di Trevor Wall (USA, India, 2016) 90’

L’orso polare Norm, erede al trono dell’Artico, non sa cacciare una foca, non prova nessun gusto nel dare spettacolo agli umani di passaggio e non sa bene che farsene della sua innata capacità di parlare “l’umanese”. Quando, però, la società edile di Mister Greene si presenta sui suoi ghiacci con un prototipo di casa di lusso, intenzionata a colonizzare l’area, Norm capisce che, se qualcuno può fermare l’impresa, quello è soltanto lui.
Il viaggio del titolo porta quindi l’orso bianco dal Polo a New York, dove non fatica a farsi scambiare per un attore un po’ bizzoso. Il film lancia un messaggio ambientalista molto chiaro e diretto anche ai più piccoli, che ne potranno fare tesoro nella loro crescita.

Merenda+lab+film: 6 euro
Entrata al film per genitore/accompagnatore: 3 euro

Domenica 19 Gennaio 2020 | ore 16:00
|

Lo scrigno delle 7 perle

di Clyde Geronimi, Wilfred Jackson, Hamilton Luske e Jack Kinney (Walt Disney Production) (USA, 1948) 73’

Melody Time si compone di sette segmenti musicali, replicando quindi l’impostazione di Musica, Maestro! (1946). Nelle intenzioni di Walt Disney questi due film avrebbero dovuto costituire un corrispettivo più popolare del progetto Fantasia (1940), che non aveva incontrato i favori del pubblico. I sette cortometraggi che compongono il film sono: Once Upone a Wintertime con i disegni della pittrice Mary Blair; Bumble Boogie anche qui importante il contributo della Blair; The Legend of Johnny Appleseed, la storia di John Chapman, pioniere realmente esistito; Little Toot, che narra la storia di un piccolo rimorchiatore; Trees che propone una serie di stupendi scenari naturalistici, che ci mostrano la vita di un albero; Blame it on the samba ambientato a Rio de Janeiro, dove si aggirano Paperino e José in versione insolitamente malinconica. Pecos Bill che racconta la storia del leggendario cowboy.

Merenda+lab+film:
6 euro
Entrata al film per
genitore/accompagnatore:
3 euro

Sabato 25 Gennaio 2020 | ore 16:00
|

Khumba - Cercasi strisce disperatamente

di Anthony Silversone (Sud Africa, 2013) 85’

Nella comunità delle zebre che vivono nel deserto di Kharoo in Sudafrica c’è un nuovo nato a cui viene dato il nome di Khumba. Il piccolo ha però una diversità: solo metà corpo è a strisce. L’altra metà è bianca. Questo fa sì che il piccolo Khumba venga discriminato dalla altre zebre. Venuto a sapere di una leggendaria fonte magica in cui le prime zebre apparse sulla terra si immersero per avere le strisce, Khumba parte insieme a uno gnu e a uno struzzo. In agguato c’è però il temibile leopardo Phango. Il film è prodotto in Sudafrica ed è dedicato alla memoria del fondatore del Quagga Project, Reinhold Rau, scomparso nel 2006, che si proponeva di ricreare la specie di zebre estinta denominata quagga.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su www.mast.org

Domenica 02 Febbraio 2020 | ore 16:00
|

La profezia delle ranocchie

di Jacques-Rémy Girerd (Francia, 2003) 86’

Ai confini del mondo, lontano da tutto, una tranquilla famiglia si è trasferita in un grazioso casolare, in cima a una collina. In questo piccolo e grazioso nido vivono Ferdinand, marinaio in pensione, la moglie Juliette, originaria d’Africa e Tom, il figlio adottivo. Loro ospite è la figlia dei vicini che possiedono un piccolo zoo familiare. Un giorno le ranocchie, esperte meteorologhe, annunciano un diluvio lungo 40 giorni in arrivo. Il silos della fattoria, con l’aiuto di un enorme pneumatico, si trasformerà in una nuova Arca. Film per i più piccoli ma capace di parlare anche agli adulti grazie anche a una grafica così raffinata da apparire assolutamente semplice. I temi della convivenza, del rispetto, della speranza ci sono tutti... e ben delineati.

Merenda+lab+film: 6 euro
Entrata al film per genitore/accompagnatore:
3 euro

Sabato 15 Febbraio 2020 | ore 16:00
|

Planet 51

di Jorge Blanco (Inghilterra, Spagna, 2009) 91’

In un lontano pianeta - governato dai militari e fermo agli anni ‘50 - sbarca, sulle note di Così parlò Zarathustra, un astronauta USA. Terrorizzati dai film che hanno visto, credendolo un invasore malvagio, gli abitanti - omini verdi con le antenne - lo ricevono con ostilità, tranne uno che, entrato in contatto con lui, scopre che è un tipo qualunque, innocuo. Da una sceneggiatura (per la Dreamworks) di Joe Stillman ( Shrek ), una specie di E.T. all’incontrario, diretto ai più piccoli, in chiave di parodia spesso spiritosa: “Un piccolo apologo sulla tolleranza, buono per educare i piccoli e far sorridere i grandi”. Vincitore del Premio Goya come miglior film d’animazione, Planet 51 è una co-produzione anglo-spagnola.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su www.mast.org

Domenica 16 Febbraio 2020 | ore 16:00
|

Minuscule - la valle delle formiche perdute

di Hélène Giraud, Thomas Szabo (Francia, Belgio, 2013) 89’

Una coccinella diventa amica di una formica nera e si impegna a sostenere la sua battaglia contro un gruppo di agguerrite formiche rosse. La guerra fra le due popolazioni è incominciata a causa di un semplice picnic ma nessuna delle due parti vuole perdere il controllo di una scatola di zucchero.
L’amicizia che la giovane coccinella stringe con la formica, a capo della spedizione, è tale che la coccinella non abbandonerà il gruppo nemmeno quando questo si troverà inseguito e poi attaccato senza tregua da un intero formicaio di formiche rosse, guerriere organizzate e pronte a tutto.
Minuscule è un viaggio emozionante nella grandezza del piccolo. Occorre superare una soglia e abbandonare alcune comodità per entrare appieno nel piccolo mondo dei suoi personaggi, dove il tempo e lo spazio hanno un altro significato, la legge di natura è durissima, la vita breve e intensa.

Merenda+lab+film:
6 euro
Entrata al film per
genitore/accompagnatore:
3 euro

Domenica 01 Marzo 2020 | ore 16:00
|

Molly monster

di Ted Sieger, Michael Ekblad, Matthias Bruhn (Svizzera, 2016) 72’

La piccola Molly vive insieme ai suoi genitori a Mostrolandia, il tranquillo Paese dei Mostri fatto di colline, vulcani e geyser. Nella vita della mostriciattola Molly sta per accadere qualcosa di nuovo: l’arrivo di un fratellino o di una sorellina. Il piccolo, come tutti i mostri, dovrà nascere nella lontana Isola delle uova. Molly è troppo piccola per andarci ma a un certo punto deciderà di opporsi al divieto e cercherà di raggiungerla con l’amico del cuore Edison.
Finalmente, dopo una lunga e prestigiosa presenza televisiva, la tenera Molly Monster raggiunge il grande schermo insieme alla sua famiglia. Il cileno naturalizzato elvetico Ted Sieger sa come rivolgersi al pubblico della prima infanzia trovando i toni (e i colori) giusti per affrontare anche temi importanti. A partire da quello, più generale, della diversità.

Merenda+lab+film:
6 euro
Entrata al film per
genitore/accompagnatore:
3 euro

Sabato 07 Marzo 2020 | ore 16:00
|

Il Gigante di Ferro

di Brad Bird (USA, 1999) 90’

Il film d’animazione è tratto liberamente dal libro L’Uomo di Ferro (The Iron Man) del 1968, di Ted Hughes. La storia è ambientata durante la guerra fredda. Una strana e gigantesca figura precipita in mare nel corso di una tempesta. Intanto, in una piccola e tranquilla città, un bambino di 9 anni vede il suo giardino devastato e decide di scoprire chi o cosa abbia creato quel disastro, seguendo le tracce degli alberi spezzati. A un certo punto giunge nei pressi della centrale elettrica del paese, dove dietro di lui compare una grande ombra: è un mastodontico robot di 30 metri, il gigante di ferro del titolo. Vincitore di numerosi riconoscimenti tra cui il BAFTA come miglior film, Il Gigante di Ferro raccota di un essere diverso, un’arma-robot che però è anche un bambino. La botta in testa ha annullato le sue conoscenze ed esperienze e di fatto lui è (ri)nato a nuova vita sulla Terra.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su www.mast.org

Domenica 15 Marzo 2020 | ore 16:00
|

Oltre le nuvole, il luogo promessoci

di Makoto Shinkai (Giappone, 2004) 91’

In un futuro apparentemente prossimo, il Giappone è diviso in due, in seguito a un conflitto mondiale e ai susseguenti accordi di pace. Il sud del Paese è alleato con gli Stati Uniti d’America, mentre l’Hokkaido è sotto il controllo dell’Unione, opposta politicamente agli americani. Mentre i due blocchi contrapposti studiano le mosse l’uno dell’altro, a preoccupare i nippo-americani è una torre altissima, dalle finalità misteriose, costruita in Hokkaido dagli scienziati dell’Unione. Takuya e Hiroki, scienziati in erba, studiano un velivolo che possa raggiungere la torre senza dare nell’occhio e attirano la curiosità di una ragazza, Sayuri, a cui entrambi finiscono per affezionarsi.

Merenda+lab+film:
6 euro
Entrata al film per genitore/accompagnatore:
3 euro

Sabato 28 Marzo 2020 | ore 16:00
|

Azur e Asmar

di Michel Ocelot (Francia, Belgio, Spagna, Italia, 2006) 95’

Azur ha gli occhi azzurri, Asmar li ha neri come la notte. Il primo è figlio di un nobile gelido, il secondo di un’amorevole balia, che cresce i pargoli come fratelli, raccontando a entrambi, ogni sera, alle porte del sonno, la leggenda della fata dei Jinns, che attende, da una prigione nascosta, il giovane che la libererà. Ma un giorno il padre di Azur lo manda lontano da casa per studiare e scaccia dalla sua dimora francese la nutrice e il piccolo Asmar. Solo una volta adulto, Azur si imbarcherà in direzione dell’Oriente per ritrovare i suoi cari e liberare la fata dei Jinns.
Il film, presentato in anteprima al Festival di Cannes, si muove in controtendenza rispetto all’uso che storicamente è stato fatto e si fa del tridimensionale, preferendo alla spettacolarità e alle immagini ad effetto la purezza espressiva e la semplicità. Un film sulla ricerca dell'identità e sulla diversità che appassiona grandi e piccoli.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su www.mast.org

Domenica 29 Marzo 2020 | ore 16:00
|

La Freccia Azzurra

di Enzo D’Alò (Italia, 1996) 93’ Proiezione in occasione di Rodari100. In collaborazione con Einaudi Edizioni EL.

Nella piccola cittadina di Orbetello, molti bambini con i loro genitori si affrettano per le ultime compere, accalcandosi davanti alla vetrina del negozio della Befana che durante tutto l’anno riceve ordinazioni e lettere dai bambini e, proprio nella notte fra il 5 e il 6 gennaio porta i doni a chi è stato buono. Quell’anno però molti bambini rischiano di non veder avverato il loro desiderio. Infatti il malefico assistente della Befana ha deciso di portare i doni solo a chi ha i soldi per pagarglieli. I bambini molto ricchi possono perciò consegnare la lunga lista dei regali nel negozio. Ben diversa è invece l’accoglienza per Francesco, un bambino povero che passando davanti al negozio della Befana si è innamorato di un treno, la Freccia Azzurra.
Nell’anno rodariano non poteva mancare un omaggio all’omonimo romanzo di Gianni Rodari del 1964.

Merenda+lab+film:
6 euro
Entrata al film per
genitore/accompagnatore:
3 euro

Domenica 05 Aprile 2020 | ore 16:00
|

Un gatto a Parigi

di Alain Gagnol, Jean-Loup Felicioli (Francia, 2010) 65’

Dino è un gatto dalla doppia vita. Di giorno vive con Zoe, una ragazzina la cui mamma, Jeanne, è agente di polizia. Di notte lavora con Nico, un ladro dal cuore grande. Zoe si è chiusa nel silenzio dopo la morte del padre, avvenuta per mano del gangster Costa. Un giorno il gatto Dino porta a Zoe un bracciale preziosissimo. Lucas, vicecomandante di Jeanne, si accorge che il bracciale fa parte di una collezione di gioielli rubati. Una notte Zoe decide di seguire Dino. Sul suo tragitto intercetta per caso una conversazione tra alcuni malviventi e scopre che la sua babysitter fa parte della loro banda. Felicioli e Gagnol sono due firme ben note a chi si interessa di un cinema di animazione che esca dagli schemi della ripetitività grafica.

Merenda+lab+film:
6 euro
Entrata al film per genitore/accompagnatore:
3 euro

Per il programma delle edizioni passate, consulta l'Archivio